In farmacia per i bambini


Domani, martedì 20 novembre, chi entrerà in una delle 34 farmacie, di cui 21 a Genova e 13 in provincia, aderenti all’iniziativa “In Farmacia per i bambini” della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, potrà donare farmaci pediatrici da banco, prodotti baby-care, alimenti per l’infanzia che verranno utilizzati per assistere bambini in difficoltà nella regione Liguria.
L’iniziativa, che si svolgerà in concomitanza con la Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia, è stata presentata questa mattina nella sede del Comune di Genova.
A rendere possibile la raccolta dei medicinali a Genova, è la preziosa collaborazione di circa 40 volontari, provenienti da diverse realtà: Enti, Aziende dislocate sul territorio e cittadini; tutti insieme per un giorno dedicato al volontariato per difendere il diritto alla salute dei bambini. “In Farmacia per i bambini” è patrocinato, tra gli altri, da Federfarma,  Regione Liguria, Comune di Genova e dall’Ordine dei farmacisti.
Alla conferenza stampa odierna erano presenti Simonetta Saveri, responsabile dell’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova, Pasquale Bottaro, consigliere Federfarma Genova, Maria Chiara Roti, vice-presidente Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e Rossella Giustini, del Gruppo EcoEridania, azienda partner dell'iniziativa e al fianco della Fondazione Francesca Rava per tanti altri progetti dedicati alla solidarietà.
Per conoscere le farmacie che aderiscono al progetto visita il sito www.infarmaciaperibambini.nph-italia.org o telefona allo 02 54122917

“In Farmacia per i bambini” vede, quest’anno, la partecipazione di oltre 1.700 farmacie in tutta Italia, di cui 64 in Liguria (elenco su www.nph-italia.org), alle quali sono abbinati circa 100 volontari che aiuteranno nella raccolta. In Liguria, tra i volontari, si evidenzia anche la fondamentale presenza di importanti Istituzioni, quale la Marina Militare e l’Aeronautica Militare. I prodotti pediatrici saranno donati a 24 Enti in tutta la Liguria, di cui 8 nella città di Genova e 4 in Provincia, che aiutano i bambini in condizione di povertà sanitaria.
Rispetto al 2017, si evidenzia una escalation di adesioni all’iniziativa “In Farmacia per i bambini”, con particolare riferimento alla provincia di La Spezia. Nonché una maggiore capillarità su tutto il territorio regionale.
A livello nazionale la raccolta verrà donata ad oltre 530 tra Case Famiglia ed Enti e, in parte, all’ospedale pediatrico NPH Saint Damien che assiste 80.000 minori l’anno nella poverissima Haiti; dove, ogni ora, 2 bambini muoiono per malnutrizione e malattie curabili.
«Siamo onorati di aderire alla Campagna di sensibilizzazione “In Farmacia per i bambini” della Fondazione Francesca Rava, soprattutto in un momento così delicato per la città di Genova – dichiara Edoardo Schenardi, segretario Federfarma Genova -  Nonostante le tante difficoltà, non manca un grande spirito di solidarietà. Lo si evince anche dall’impegno delle nostre Farmacie che sostengono le famiglie in difficoltà e difendono il diritto alla salute dei bambini, aderendo a questa importante iniziativa».
«Anche a Genova e in Liguria ci sono tanti bambini e famiglie in difficoltà, siamo grati a Federfarma, al Comune di Genova, al prezioso sostegno di EcoEridania e alle farmacie per aver aderito anche alla VI edizione di “In Farmacia per i bambini”– dichiara Maria Chiara Roti, vice presidente della Fondazione Francesca Rava - Il mio appello ai cittadini è: fate squadra con noi, insieme possiamo portare tantissimo aiuto. Il 20 novembre venite in farmacia per i bambini!».
«Siamo orgogliosi di collaborare con la Fondazione Francesca Rava per tanti progetti di solidarietà – afferma Andrea Giustini, presidente del Gruppo EcoEridania -  La nostra Azienda lavora, da sempre, con strutture sanitarie su tutto il territorio nazionale al servizio dei cittadini. Ma la nostra sensibilità è particolare quando si tratta di bambini. Per questo, da subito, abbiamo aderito e voluto aiutare, concretamente, i bambini di tutta Italia e nella nostra città con “In Farmacia per i bambini”. Quest’anno Gruppo EcoEridania compie 30 anni e siamo felici che i nostri dipendenti siano stati coinvolti nell’attività di volontariato in farmacia, per la raccolta dei medicinali da destinare ai bambini».
Chi si recherà nelle farmacie aderenti (elenco su  www.nph-italia.org)  riceverà dai volontari il pieghevole sui Diritti dei bambini, proposto sotto forma di un simpatico domino, da fare a scuola o in famiglia per scoprire i diritti dei bambini giocando. Tra i diritti sarà ricordato anche quello alla vita dopo la nascita, difeso dal progetto nazionale contro l’abbandono neonatale ninna ho, promosso da Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e dal Network KPMG in Italia. (www.ninnaho.org).

LA GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA
Il 20 novembre del 1989, i rappresentanti degli Stati di tutto il mondo, riuniti nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, approvarono all’unanimità i 54 articoli della Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il trattato sui diritti umani più condiviso e ratificato di tutti i tempi. Dal 1991 la Convenzione è Legge anche nello Stato Italiano e ogni anno si rinnova la celebrazione di questa importante ricorrenza. Nonostante ciò, ancora oggi i diritti più basilari sono negati a milioni di bambini: il diritto alla salute, a una famiglia, a una corretta alimentazione e all’istruzione.

LA POVERTA’ IN ITALIA
Nel 2017, secondo i dati Istat, l’incidenza della povertà assoluta fra i minori permane elevata e pari al 12,1%, più di 1 su 10 (1 milione 208 mila). Il dato sale al 20,9% tra le famiglie con 3 o più figli minori. Risultano in povertà assoluta 1 milione e 778mila famiglie residenti, in cui vivono 5 milioni e 58mila individui. Rispetto al 2016 la povertà assoluta cresce in termini sia di famiglie sia di individui.

LE FARMACIE DELLA PROVINCIA DI GENOVA CHE ADERISCONO