Il Forum genovese chiede un incontro a Doria


A seguito delle notizie delle agenzie di stampa che riportano scelte effettuate in una recente seduta del Consiglio comunale genovese che determineranno mancati introiti nelle casse del Comune per circa 8 milioni di euro, sommate a quanto emerso dalla conferenza stampa della settimana scorsa nella quale il Sindaco Doria e l’Assessore al Bilancio Miceli, annunciavano una riduzione (nella previsione di Bilancio) di 900 Mila euro per le poste di bilancio dedicate ai Servizi Sociali, come Forum del Terzo Settore genovese – in tutte le sue componenti della cooperazione sociale, dell’associazionismo di promozione sociale e volontariato – esprimiamo una forte preoccupazione rispetto alla pesante incertezza che anche quest’anno si sta delineando sul fronte delle risorse economiche destinate nel bilancio comunale per i servizi sociali e che garantiranno la realizzazione dei servizi sociali genovesi a favore di centinaia di persone e famiglie.
Come Forum del Terzo Settore, in un ruolo di rappresentanza e tutela di interessi generali della nostra comunità cittadina, ci stiamo assumendo nei confronti di questa Amministrazione la responsabilità di migliorare l’efficienza del sistema complessivo dei servizi, mettendo in gioco flessibilità e idee atte alla riprogettazione. Le scelte effettuate dal Consiglio comunale, se da un lato tendono a ridurre, in maniera non significativa le aliquote IMU e TASI per alcune categorie di immobili, dall’altra avranno la conseguenza di determinare significative riduzioni nei servizi e nelle prestazioni rivolte alle persone maggiormente in difficoltà.
Ci chiediamo come le numerose organizzazioni del Terzo settore e le centinaia di operatori e volontari coinvolti potranno garantire la realizzazione dei servizi, in condizioni sempre più precarie e in un quadro di crescente incertezza.
Chiediamo quindi di poter incontrare al più presto il Sindaco per poter avere il quadro reale della situazione e nelle prossime settimane metteremo in atto tutte le forme di sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica affinché al più presto le forze politiche di questa città trovino le soluzioni adeguate al mantenimento dei servizi.

Ferdinando Barcellona
Portavoce del Forum genovese del Terzo Settore