Importante modifica per il terzo settore: approvata la proroga delle assemblee

Tutte le organizzazioni del terzo settore, comprese Odv, Aps ed Onlus, possono posticipare la convocazione dell’assemblea di approvazione del bilancio al prossimo 29 giugno. Invece dei 120 giorni, di prassi previsti dallo statuto, la scadenza è stata estesa a 180 dalla chiusura dell’esercizio.

La modifica allinea organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e Onlus, alle associazioni e fondazioni in generale. E’ stato il decreto legge 44 del 2021 a permettere a queste realtà, finora impossibilitate a differenza di associazioni e fondazioni in generali, di poter posticipare al 29 giugno la convocazione dell’assemblea di approvazione del bilancio.

Entrato in vigore il 1 aprile, il decreto legge ha modificato il comma 8-bis dell’art. 106 del decreto legge 18 del 2020, cosiddetto “Cura Italia”, eliminando il riferimento a Odv, Aps ed Onlus. In tal modo è stata estesa la portata delle disposizioni contenute nell’art. 106 a tutte le associazioni e le fondazioni.

L’importante modifica permette di parificare la situazione del mondo degli enti non profit. Questo ha permesso di alleviare molte organizzazioni che, a seguito della tante problematiche vissute per via della pandemia, desiderano rinviare l’assemblea in presenza.

Altro grande cambiamento è rappresentato dalla possibilità durante la riunione di poter ricorrere all’online e agli strumenti del voto elettronico o per corrispondenza, se lo statuto dell’ente non preveda nello specifico tali facoltà. Una possibilità estesa anche ad Odv, Aps ed Onlus fino al 31 luglio prossimo.

 

Proroga statuti