Vince il progetto Orti-culture


Nell’ambito dell’Assemblea pubblica di Confindustria Genova avvenuta questa mattina presso lo stabilimento di Ansaldo Energia è stata svolta la cerimonia annuale di assegnazione del quattordicesimo Premio per esperienze innovative di partnership sociali organizzato da Celivo e Confindustria Genova, che per il primo anno prevede la partecipazione anche degli Enti di Terzo Settore. In un’Assemblea intitolata “Alleati. Imprese e Istituzioni per il benessere del nostro territorio”, la cerimonia ha trovato particolare coerenza; l’iniziativa “Partnership Sociali”, infatti, è realizzata con l’obiettivo di favorire nuovi percorsi di incontro tra impresa e organizzazioni di volontariato finalizzati a un maggiore benessere del territorio e alla valorizzazione del capitale sociale. Il Comitato Paritetico composto da rappresentanti del Celivo e Confindustria ha analizzato otto proposte ed eletto vincitore il progetto Orti-culture; parlare attraverso l'orto ed i suoi prodotti dell'incontro tra culture del cibo, dei paesi, di zone diverse della città. realizzato dal partenariato tra Consorzio Agorà – Società Cooperativa Sociale – e la ditta Francesco Panarello Biscotti e Panettoni S.p.A. Orti-culture si sviluppa su due filoni: agricoltura sociale e corretta alimentazione. Il progetto prevede l'utilizzo di terreni prospicienti e di proprietà del sito produttivo della Francesco Panarello e l’esperienza in campo educativo del Consorzio Agorà. Il progetto prevede la ripulitura e riordino del terreno messo a disposizione dalla ditta Panarello e la realizzazione di esso di orti urbani strettamente collegate alla narrazione di esperienze e tradizioni. Il Consorzio Agorà, attraverso i suoi educatori, realizza nel terreno gli orti coinvolgendo i ragazzi ospiti delle Comunità Educative di Accoglienza (CEA), delle comunità Territoriali (CET), dei Centri di educazione al lavoro e dei Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) gestite dal Consorzio. I prodotti realizzati negli orti sono utilizzati dalle mense dei centri a cui appartengono i ragazzi così da valorizzare, nella fatica della produzione, il prodotto finale e il percorso che ha portato alla sua realizzazione. Durante il ciclo di produzione si sviluppa l’attività di narrazione del territorio e di quello di origine dei ragazzi, della trasformazione del cibo, della convivialità nel consumarlo e dell’educazione alla salute alla corretta alimentazione. Beppe Costa, Vice Presidente di Confindustria Genova con delega al Turismo e alla Cultura ha consegnato il premio di mille euro ai rappresentanti del Consorzio Agorà; tutti i vincitori hanno ricevuto una pergamena commemorativa realizzata a mano e offerta da Curiositas. «Crediamo molto in questa iniziativa che da anni portiamo avanti con il Celivo e confermiamo la nostra intenzione a proseguire l’esperienza del Premio di Partnership Sociali anche in futuro» – ha commentato Costa. «Da oltre 20 anni la nostra organizzazione è impegnata nel costruire reti per la valorizzazione dei territori: questo progetto ne è una conferma» - ha commentato Rosana Cavalli, Presidente del Consorzio Agorà.