La verità sui disturbi alimentari

 

L’iniziativa “La verità sui Disturbi Alimentari”, organizzata da A.F.co.D.A., si svolgerà giovedì 15 marzo 2018 alle ore 17 presso la Sala della Trasparenza della Regione Liguria, in piazza De Ferrari e ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei Disturbi del Comportamento Alimentare (D.C.A.): Anoressia, Bulimia, Binge Eating (alimentazione incontrollata), Obesità, EDNOS (Eating disorder not otherwise specified), e tante nuove forme ancora, di cui soffrono tre milioni di Italiani e che sono la principale causa di morte per i giovani fra i 12 e i 25 anni dopo gli incidenti stradali. Durante l’incontro verranno presentate alla cittadinanza le testimonianze di ex-pazienti e familiari che hanno affrontato un disturbo alimentare. Parteciperà il Centro Disturbi Alimentari dell’ASL 3 Genovese, la cui responsabile, Barbara Masini coordinerà la sessione finale di approfondimento e discussione. Sono invitati esperti di disturbi alimentari delle strutture sanitarie liguri. L’evento si inserisce nel contesto della 7° Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, promossa per la prima volta nel 2012 dall’Associazione “Mi Nutro di Vita” di Pieve Ligure. L’iniziativa parte da un padre, Stefano Tavilla, che ha perso la figlia Giulia a soli 17 anni, e ricorre il 15 marzo, proprio nel giorno della sua scomparsa. « Abbiamo organizzato questo momento di confronto con la cittadinanza - afferma il presidente dell’associazioneAlessandro Ansaldo - certi che le esperienze dirette delle persone possano svelare un mondo chiuso, inimmaginabile per chi non ha avuto a che fare direttamente con la malattia. Speriamo che le esperienze dirette possano sollecitare riflessioni, dubbi e domande ma anche dare speranza a chi sta ancora lottando». Informazioni su A.F.co.D.A. – Associazione dei Familiari contro i Disturbi Alimentari. L’associazione A.F.co.D.A. è stata fondata nel 2002 quando i disturbi alimentari erano seguiti dal Centro di Salute Mentale di Via Peschiera. La sua iniziale attività è stata la lotta per la realizzazione di una struttura specializzata, ottenuta nel 2004; l’associazione si propone come punto di riferimento dei famigliari di chi è affetto da malattie quali Anoressia, Bulimia, Binge Eating (alimentazione incontrollata), Obesità, EDNOS (Eating disorder not otherwise specified