La Liguria promossa dall'AIDO


L'AIDO, Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule – svolge un ruolo fondamentale nell’informazione ai cittadini sui temi collegati alla donazione e al trapianto di organi, ruolo riconosciuto anche dalle istituzioni. Nel Sistema Informativo Trapianti (SIT) risulta che a livello nazionale al 29 gennaio 2018 i cittadini che hanno espresso il loro consenso alla donazione di organi superano i 2 milioni e trecentomila, di cui un milione e 300 mila mediante iscrizione all’AIDO.L’AIDO Regionale, che conta circa 35.600 iscritti - di cui 14.500 a Genova e provincia, 9.000 a Savona, 4.500 ad Imperia, 7.600 a La spezia, svolge un’attività di coordinamento delle sezioni provinciali che a loro volta promuovono le campagne di sensibilizzazione e informazione verso i cittadini. Le quattro sezioni provinciali dell’AIDO organizzano eventi in tutta la regione per la cittadinanza, in particolare la Giornata Nazionale della Donazione e la Giornata Nazionale AIDO di Informazione; l’associazione organizza anche iniziative mirate nelle scuole e collabora con i Comuni presenziando presso gli uffici dell’anagrafe. Nel corso del 2017 sono stati svolti 18 incontri nelle scuole che hanno coinvolto 1500 studenti nelle quattro provincie.Nel mese di gennaio 2018 il Centro Nazionale Trapianti ha pubblicato i dati aggiornati riguardanti gli interventi e il numero dei donatori in Italia, da cui risulta un aumento di entrambi.Nel corso del 2017, infatti, si è registrato a livello nazionale un aumento del 6% degli interventi e un aumento dei donatori del 9%. Anche la Liguria ha registrato un lieve aumento dei donatori e degli interventi effettuati, in particolare: 94 interventi di rene contro i 64 del 2016; 33 interventi di fegato contro i 27 del 2016. Andamento diverso, invece, per gli interventi di cornee che ammontano nel 2017 a 85 contro i 94 dell’anno precedente.“Il dato positivo a livello nazionale – afferma il Presidente Regionale Francesco Avanzini – è la diminuzione delle opposizioni alla donazione che è sceso da 32.8 a 28.7. Per contro, in Liguria siamo al 40.8, un dato tra i più alti del Paese su cui stiamo lavorando per smuovere la sensibilità dei cittadini. Tornando sul nazionale, un altro dato positivo è la diminuzione delle liste di attesa per il secondo anno consecutivo. A fine dicembre erano 8700 contro gli oltre 9000 del 2015”. Le statistiche e dati regionali e nazionali dettagliati qui Centro Nazionale Trapianti , AIDO Nazionale.