Musica elettronica per la riqualificazione urbana

Luoghi storici e artistici animati dall'echeggiare di suoni e note. Contesti urbani suggestivi animati da musiche suonate dai protagonisti della musica elettronica. Questo è Electropark, il festival di musica elettronica dedicato al mondo delle sperimentazioni artistiche multimediali. Arrivata alla sesta edizione, la manifestazione torna tra i carruggi genovesi dal 12 al 14 ottobre 2017. Il festival è organizzato e promosso dall’associazione culturale Forevergreen.fm, impegnata nella valorizzazione della cultura musicale elettronica, attraverso Electropark nel capoluogo ligure e la rassegna milanese Electropark Exchanges, con il sostegno di Compagnia di San Paolo nell’ambito del progetto “ORA! Linguaggi contemporanei_produzioni innovative”, di Goethe-Institut Genua e con la collaborazione del Comune di Genova, Palazzo Ducale ed altri soggetti presenti sul territorio. Musica, innovazione e sperimentazioni animeranno il festival contraddistinto da una particolare attenzione verso i contesti urbani locali, nell'ottica di un processo di rigenerazione urbana. Un evento ricco di appuntamenti con live, dj set, mostre, conferenze e incontri. Tre giorni, per segnare un percorso narrativo e musicale che si svolgerà in sei luoghi non convenzionali, nel cuore del centro storico genovese. Dalla Commenda di Prè e la sua Chiesa inferiore di S. Giovanni di Prè al mercato ortofrutticolo di Piazza dello Statuto e da quello dei pescatori della Darsena alla bomboniera di Piazza dei Truogoli di Santa Brigida per giungere a Sala Dogana e a Palazzo Ducale. Lo scopo è quello di promuovere la produzione e la fruizione di contenuti culturali innovativi richiamando più pubblico possibile per agire sulla riqualificazione del territorio. Presenti artisti e protagonisti della scena internazionale come l'icona techno Surgeon, Laurel Halo, Eli Keszler, Peverelist e Kowton, Broken English Club, Lukid, i Stump Valley, Healing Force Project, e Joseph Tagliabue, Velasco ed Hencote, Pierka, Franco e Giacomo Grasso. Nell'ambito del festival si terrà la conferenza “Music is Culture” ,presso il Museoteatro della Commenda, realizzata, in collaborazione con Mu.MA e Cooperativa Solidarietà e Lavoro, per discutere sul futuro dell’impresa culturale creativa in Italia. Quest'anno tema centrale sono le ‘MigrazionI’, letto in chiave storia, poetica e come fenomeno d'indagine. I contenuti proposti comprendono una ricerca storica, in collaborazione con il Mu.MA, veicolati tramite l'utilizzo di linguaggi contemporanei come le installazioni visuali di Quiet Ensemble, la realtà virtuale in 3D e il video-mapping interattivo a cura dell’artista australiano Andrew Quinn.

Per info: www.electropark.it

Virginia Grozio