Il no del Forum ai tagli


Il coordinamento del Forum Nazionale del Terzo Settore esprime grande preoccupazione per la notizia – emersa a seguito di un’interrogazione dell’onorevole Donata Lenzi – di pesanti tagli alla spesa sociale del nostro Paese. In base a quanto riportato dagli atti parlamentari, il Ministero dell’economia e delle finanze si accingerebbe a colpire sia il Fondo per le Non Autosufficienze, che verrebbe ridotto di 50 milioni di euro, sia il Fondo nazionale per le politiche sociali, che da 311 milioni scenderebbe a soli 99 milioni. Sono due fondi che sostengono la spesa sociale delle Regione.
Si tratterebbe di un atto gravissimo – peraltro deciso senza coinvolgere il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – che avrebbe pesanti conseguenze per i cittadini e le famiglie che si trovano in condizioni di forte disagio e che quindi hanno più bisogno del sostegno delle istituzioni. La spesa sociale italiana necessiterebbe di maggiori investimenti per rafforzare le misure di inclusione sociale delle persone svantaggiate, non certo di tagli che minacciano la realizzazione di servizi sociali di base e rappresentano inaccettabili passi indietro.
Il coordinamento del Forum chiede pertanto dei chiarimenti da parte del Governo sulle informazioni circolate, auspicando che si provveda a una loro repentina smentita: la grave situazione sociale del Paese non consente l’adozione di una misura così dannosa che porterebbe ad un ulteriore aggravamento della condizione delle persone più deboli e con più difficoltà.