Liguria non profit, volontariato, solidarietà e assistenza a Genova e in Liguria Liguria non profit, volontariato, solidarietà e assistenza a Genova e in Liguria Liguria non profit, volontariato, solidarietà e assistenza a Genova e in Liguria Liguria non profit, volontariato, solidarietà e assistenza a Genova e in Liguria Liguria non profit, volontariato, solidarietà e assistenza a Genova e in Liguria Liguria non profit, volontariato, solidarietà e assistenza a Genova e in Liguria

Fridays For Future Italia: eletti i portavoce

 

La voce dei milioni di ragazzi scesi in piazza per il clima sarà amplificata dalle parole delle 4 ragazze e dei 2 ragazzi scelti dal movimento: Giovanni Mori, Lavinia Lovino, Laura Vallaro, Michela Spina, Filippo Sotgiu e Martina Comparelli. Un gruppo variegato che rappresenta la diversità e le voci di tutto il movimento. Giovanni Mori, 27 anni, membro del gruppo locale di Brescia, Ingegnere ambientale ed energetico. Lavinia Lovino, 14 anni, facente parte del gruppo locale di Roma, frequenta un liceo classico europeo Business and Administration. Laura Vallaro, 20 anni, attivista di Chieri (TO), studentessa di Scienze Forestali. Michela Spina, 23 anni, del gruppo locale di Napoli, dottoressa in Medicina Veterinaria.  Filippo Sotgiu, 20 anni, nato a Olbia, attivista a Roma dove è studente di Matematica. Martina Comparelli, 27 anni, appartenente al gruppo locale di Milano, laureata con master in sviluppo internazionale, si sta specializzando in “Cambiamento climatico e Salute”.

Fridays For Future rimane un movimento orizzontale e aperto a tutti i cittadini disposti a lottare contro la crisi climatica. Come tale, FFF ha preso questa decisione partendo dalle discussioni nelle assemblee locali di tante città italiane. Il compito dei portavoce non è altro che quello di dare risonanza alle rivendicazioni politiche elaborate dai tanti giovani e meno giovani che lottano per il nostro futuro. Per questa ragione, sono stati elaborati criteri di elezione e metodo di voto quanto più trasparenti, inclusivi e coinvolgenti per far sì che ogni attivista venisse coinvolto. Non vogliamo togliere la parola agli altri attivisti, vogliamo far sì che chi ancora non dà la parola a Fridays For Future cominci a farlo: ci dotiamo di questo strumento perché l’enorme megafono che abbiamo creato nelle piazze di tutta Italia non sia silenziato, vogliamo che le nostre parole vengano ascoltate. E proprio per questo motivo non possiamo spegnere quel megafono. Ora più che mai, abbiamo bisogno che tutti quanti, in prima persona, si mettano in gioco per costringere la politica ad agire ora contro la crisi climatica. Il lavoro di questi Portavoce inizierà infatti con un importante appuntamento: il Global Day of Climate Action del 19 Marzo, occasione nella quale potranno iniziare a far sentire le loro voci.